Alimentazione estiva: ricette con la frutta

Category: Alimentazione Sana 3 0

Mangiare tanta frutta dovrebbe essere un obbligo in tutte le stagioni dell’anno ma d’estate il desiderio di smaltire qualche chilo, il gran caldo, l’afa e la voglia di recuperare le energie dopo un’annata stressante portano ad un incremento fisiologico dei consumi di frutta.

C’è da dire, inoltre, che d’estate ci sono i frutti più gustosi, quelli che fanno venire maggiormente voglia di saltare il pasto in cambio di una bella e colorata macedonia o di un’insalata agrodolce, magari a base di finocchi e arance, o mele e cetrioli. Il consiglio migliore per consumare la frutta è quello di mangiarla al naturale ma, per cambiare, si possono realizzare tante ricette saporite e genuine.

Per esempio inserire delle mele tagliate a pezzettini in un’insalata mista è la soluzione migliore per mangiare assieme frutta e verdura ovviando al problema delle difficoltà digestive derivanti da chi è solito mangiare un frutto dopo i pasti.

Oppure si può sostituire il pasto tradizionale con una grande macedonia e un paio di palline di gelato, meglio se al limone, ai frutti, o al massimo allo yogurt.

L’importante, quando si fa questa scelta, è inserire frutti di colori diversi. Non è certo una motivazione estetica ma dettata dal fatto che a ogni gradazione cromatica corrispondono proprietà benefiche diverse.

ricette con la fruttaAssemblando dunque, in una stessa macedonia, frutti rossi, arancioni, bianchi e verdi il risultato sarà un pasto super energizzante, ricco di vitamine ma comunque dietetico.

È vero che i frutti contengono molto zucchero ma è pur vero che non sono grassi e che offrono, nel complesso, un ridotto apporto di calorie.

Naturalmente non bisogna esagerare, mangiando frutta a colazione, pranzo e cena altrimenti i rischi potrebbero essere elevati in termini di diabete e di altre malattie simili. Una terza soluzione molto gustosa è quella di combinare gli ingredienti dando vita a un miscuglio agrodolce.

Per esempio, come accennato, arance, finocchi e aceto di mele anche se questi due prodotti non sono propriamente estivi. Oppure mischiando dadini di formaggio a dadini di pera e condendo il tutto con il classico olio e aceto. Una terza soluzione molto saporita è invece il mix verde, ovvero cetrioli, kiwi e insalata a volontà.

Vi sembrerà strano ma condendolo scoprirete che è fresco, energizzante, genuino e antiossidante. Un ultima ricetta, leggermente più elaborata, è perfetta per cena: ananas alla griglia in agrodolce con palline di gelato.

Per chi, una volta tanto,vuole stare davvero leggero è una ricetta deliziosa. Basta grigliare l’ananas, condirlo con una salsa agrodolce, e guarnirlo con una i più palline di gelato.

Consumare moltissima frutta, del resto, non è soltanto  dietetico ma anche estremamente salutare e consente di ridurre il rischio di contrarre malattie.

La quantità minima consigliata tra frutta e verdura, secondo l’Oms, è di 400 grammi suddivisi in cinque pasti tra colazione, pranzo, cena e merende ma chi riesce a raggiungere i 600 grammi può considerarsi, con buone probabilità, immune ad un’incredibile varietà di disturbi.

In generale, per un adulto con una dieta da 2.000 calorie al giorno, il regime raccomandato dall’Oms, e subito rilanciato dalla Fondazione Veronesi, calcola 50 grammi di insalata, 250 grammi di ortaggi (a crudo) e 150 grammi di frutta per ogni porzione.

Related Articles

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi